Tra Cielo e Terra 1 – recensione

Il manhua illustrato di Golo Zhao, autore cinese già apprezzato per la serie Yaya e vincitore del premio per il miglior fumetto al Festival di Hanghzou nel 2010, inizia raccontandoci la difficile infanzia della piccola Xiao Ba in seguito alla morte della madre. La sua vita all’interno del villaggio rurale viene ostacolata dalla comunità superstiziosa, che la evita ritenendola portatrice di sventura. Le uniche due persone a lei vicine sono la nonna, anziana e bisognosa di cure, e Ming, che lei considera il suo fratello maggiore. L’unico suo desiderio è quello di ricongiungersi alla madre, di cui sente la voce quando contempla le stelle nel cielo. A seguito della misteriosa scomparsa della sorella putativa, Ming lascerà il villaggio dirigendosi a sud e dedicandosi al commercio di grano. Nella foresta incontrerà una strana ragazza che si stabilirà a casa sua. Sulle sue tracce si metterà un ufficiale di polizia e un taoista con la sua setta: si può sapere cosa vogliono da lui?

02_sovracopertina

Il primo volume di Tra Cielo e Terra è una lettura piacevole; l’autore riesce a caratterizzare dei personaggi intriganti, prendendo spunto dalla mitologia cinese per raccontarci una storia originale ambientata in un lontano passato. I disegni sono meravigliosi: con il suo tratto preciso, ricco di tratteggi, restituisce con precisione tanto le espressioni dei protagonisti quanto le ambientazioni, interne ed esterne, nei villaggi rurali e nella foresta. Notevole l’uso delle campiture grigie in contrasto con il nero dei fondali e il bianco delle stelle per rendere l’illuminazione delle scene notturne.

04_interno2

Il libro è di pregevole fattura: bella la cover colorata, utili le bandelle laterali per ricordare l’ultima pagina visionata tra le pause di lettura. Una volta riposto sugli scaffali non sfigurerà di fianco agli altri volumi della serie e sarà sempre un piacere consultarlo nuovamente di tanto in tanto.

05_retro

Tra Cielo e Terra 1 – di Golo Zhao. Edizione italiana a cura di ReNoir Comics (2015).

 

Ti è piaciuto? Condividi!

About Simone Lucchina

Faccio social-cose e vendo pan per focaccia. Sono spiritoso e utile all'umanità. La sorte è con te se la mano ti do!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *